La sicurezza dei farmaci al centro del World Patient Safety Day 2022

Quest'anno la giornata che promuove la sicurezza dei pazienti si concentra sull'uso appropriato dei farmaci.

0
215

Il World Patient Safety Day, in Italia conosciuto come Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita, è un’iniziativa promossa dall’OMS per sensibilizzare sul tema della sicurezza terapeutica. Il 17 settembre si celebrerà l’edizione 2022, focalizzata sulla sicurezza dei farmaci. Diverse sono le iniziative organizzate da associazioni e aziende legate al mondo della salute per cercare di raggiungere gli obiettivi fissati dall’OMS.

World Patient Safety Day

Il World Patient Safety Day è una delle giornate dedicate alla salute pubblica istituite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). La sua introduzione risale al 2019, quando la 72° World Health Assembly ha adottato la risoluzione definita Global action on patient safety. Nello stesso anno una direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri introduceva la ricorrenza in Italia, con il nome di Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita.

L’obiettivo generale della Giornata è la promozione della sicurezza dei pazienti secondo gli obiettivi del progetto dell’OMS Medication Without Harm. Quest’anno gli organizzatori hanno scelto il tema della sicurezza dei farmaci, con la volontà di sensibilizzare la popolazione, così come gli operatori sanitari, a un uso corretto e appropriato dei medicinali.

Medication Without Harm

Gli errori terapeutici e le pratiche scorrette costano circa 42 miliardi di dollari ogni anno in tutto il mondo. Incalcolabile invece sono i problemi e il dolore che provocano ai pazienti. Evitarli il più possibile aumentando la sicurezza delle pratiche terapeutiche è la mission della campagna Medication Without Harm, lanciata dall’OMS nel 2017. L’attuale obiettivo è infatti ridurre del 50% gli errori terapeutici con conseguenze gravi ed evitabili nei prossimi 5 anni.

In questo contesto l’OMS propone soluzioni per risolvere i problemi che possono causare gli errori terapeutici, come condizioni ambientali inadeguate, carenza di personale e turni eccessivi che riducono la qualità delle prestazioni. Anche il coinvolgimento più largo possibile, in termini sia di popolazione sia di stati membri raggiunti, è un obiettivo chiave della campagna. Senza consapevolezza è infatti impossibile migliorare la situazione.

Gli obiettivi del World Patient Safety Day 2022

L’OMS ha suddiviso il lavoro che ruota attorno al tema della sicurezza dei farmaci in 4 obiettivi principali:

  • Aumentare la consapevolezza generale relativa alla grande incidenza dei danni provocati dai farmaci a causa di errori terapeutici e pratiche inappropriate e organizzare urgentemente delle azioni per aumentare la sicurezza dei farmaci.
  • Coinvolgere tutte le figure, sanitarie e non, per prevenire gli errori terapeutici e ridurne le conseguenze.
  • Permettere ai pazienti e alle loro famiglie di essere coinvolti in modo attivo nelle buone pratiche per un uso sicuro dei farmaci.
  • Favorire l’implementazione del progetto dell’OMS Medication Without Harm.

Questi obiettivi dimostrano la volontà dell’OMS di rendere il tema della sicurezza inclusivo, oltre che urgente da affrontare. In questo contesto tutte le organizzazioni e le aziende che si occupano di salute sono quindi direttamente interessate, comprese quelle coinvolte nella gestione della farmacovigilanza, come AFI, SIARV, SIF, SIFO e SIMEF.

Celebrare il World Patient Safety Day 2022

Le attività organizzate dall’OMS per celebrare la Giornata sono diverse. L’organizzazione ha innanzitutto predisposto una serie di webinars sulla sicurezza dei farmaci e sta preparando soluzioni e prodotti tecnici per favorire il raggiungimento degli obiettivi del progetto. Inoltre un evento virtuale globale andrà in onda nel pomeriggio del 15 settembre.

Prevista inoltre la simbolica colorazione in arancione della fontana Jet d’eau di Ginevra. L’OMS invita tutti i Paesi aderenti a colorare di questa tinta i propri monumenti più importanti, oltre che naturalmente partecipare agli eventi proposti e organizzarne di propri per cercare di raggiungere gli obiettivi del World Patient Safety Day 2022.

Articoli correlati

Ribaltare il punto di vista

61° Simposio AFI, intervista a Andrea Oliva