62° Simposio AFI – intervista a Giorgia Bottello

Nel pomeriggio dell’8 giugno si darà spazio ai giovani, dedicando la nona sessione del Simposio al futuro dei giovani laureati nel mondo dell’azienda farmaceutica

0
198
interviste simposio afi -regolamento HTA

Abbiamo chiesto alla dottoressa Giorgia Bottello, in qualità di rappresentante dell’associazione Farmaceutica Younger, quali fossero secondo lei le opportunità che hanno i giovani in questo momento; le persone che si laureano in materie scientifiche spesso proseguono gli studi con il dottorato di ricerca che consente loro di accedere ad una carriera accademica. Sempre più spesso però, nonostante l’ottenimento di un faticoso PhD, i giovani abbandonano la ricerca scientifica per entrare nel mondo dell’industria farmaceutica. Naturalmente il dottorato fornisce nozioni importanti e ha un suo peso nel curriculum dei candidati ma, sottolinea Giorgia, non sempre una formazione maggiore è da preferire rispetto ad un candidato più giovane ma ancora da formare.

Durante questa sessione verranno attenzionate quelle che sono le necessità e le preferenze dei giovani nella ricerca di un lavoro, perché diamo forse troppo per scontato che siano solo le aziende ad avanzare richieste ai candidati, e mai il contrario.

È sempre più emergente, infatti, la ricerca di posizioni lavorative che offrano un maggior benessere aziendale ai propri dipendenti. La flessibilità e la durata del contratto sono gli elementi essenziali che i giovani ricercano al momento di applicare per una posizione, prediligendo occupazioni che garantiscano il miglior equilibrio lavoro-vita privata.