HERA incubator: la CE vara il nuovo piano per contrastare la pandemia

HERA Incubator rappresenta il primo passo compiuto dalla CE per combattere la pandemia e costituirà una sorta di ponte di collegamento verso il prossimo progetto: l'European Health Emergency Preparedness and Response Authority

0
522
Hera incubator

La commissione europea ha varato qualche giorno fa un nuovo piano contro la pandemia di COVID-19: HERA incubator.

L’obiettivo della nuova strategia operativa anti SARS.CoV-2 è quello di rintracciare le eventuali nuove varianti virali e di velocizzare al massimo la produzione di nuovi vaccini contro di esse promuovendo la sinergia tra le autorità pubbliche e le aziende private. In questo modo verrà incrementata la difesa del vecchio continente contro l’avanzare delle nuove linee virali che destano notevole preoccupazioni nella comunità mondiale.

Il rischio da scongiurare

Il rischio maggiore è rappresentato infatti dalla possibilità che i vaccini attualmente disponibili risultino inefficaci contro le nuove mutazioni del virus rendendo vana la massiccia campagna di vaccinazione in corso, sia pure non con la velocità auspicata, in tutte le Nazioni europee.

HERA incubator, gli obiettivi

In sintesi, gli obiettivi prioritari di HERA incubator sono i seguenti:

  • trovare le nuove varianti

  • velocizzare lo sviluppo e la produzione di eventuali nuovi vaccini

  • accelerare le procedure normative di approvazione

  • incrementare la produzione dei prodotti vaccinali in Europa

Strumenti del programma HERA incubator

Tra gli strumenti previsti nell’ambito del programma HERA incubator vi sono:

  • l’Advance Purchase Agreements, ossia gli Accordi di Acquisto Anticipato, i quali avranno però come condizione imprescindibile quella della presentazione di un piano preciso e realistico delle capacità e della tempistica di produzione in Europa

  • la Task Force for Industrial Scale Up, una squadra che abbia le capacità di supporto operativo necessarie e le competenze per affrontare gli ostacoli che potrebbero insorgere

  • Il Progetto EU-FAB, una rete europea in grado di garantire la produzione vaccinale nel vecchio continente

HERA Incubator rappresenta comunque solo il primo passo compiuto dalla Commissione Europea per combattere la pandemia e costituirà una sorta di ponte di collegamento verso il prossimo progetto: l’European Health Emergency Preparedness and Response Authority.

il futuro, HERA

HERA diverrà a tutti gli effetti un caposaldo permanente che si occuperà di:

  • trasferimenti delle tecnologie

  • produzione

  • linee di fornitura

  • ricerca e sviluppo sia di vaccini che di farmaci

Anche il Progetto EU-FAB diventerà definitivo in futuro e avrà il ruolo di strumento ausiliario di HERA.