La rivoluzione della formulazione ibrida

La tecnologia NAHYCO® HYBRID TECHNOLOGY di IBSA permette di ottenere formulazioni ibride di acido ialuronico a elevatissima concentrazione altamente innovative e con ottimali caratteristiche di durata e reologia

0
177
NAHYCO® HYBRID TECHNOLOGY IBSA

IBSA Italy, in collaborazione con l’Università degli Studi della Campania, Dipartimento di Medicina Sperimentale, Sezione di Biotecnologie, Istologia Medica e Biologia Molecolare, ha sviluppato formulazioni ibride di acido ialuronico (HA) grazie alla tecnologia NAHYCO® HYBRID TECHNOLOGY, un processo termico brevettato da IBSA che esclude l’utilizzo di reagenti chimici e porta alla formazione di complessi ibridi cooperativi.

Le fasi operative di NAHYCO® HYBRID TECHNOLOGY

La tecnologia combina catene di acido ialuronico ad alto e basso peso molecolare entrambi ultrapuri e biofermentativi in tre fasi operative:

  • nella prima fase viene preparata una soluzione fisiologica contenente 32 mg di acido ialuronico ad alto peso molecolare (tra 1.100 e 1.400 kDalton) e 32 mg di acido ialuronico a basso peso molecolare (tra 80 e 100 kDalton);
  • nella seconda fase l’innalzamento termico causa la rottura dei legami idrogeno all’interno delle catene ad alto e basso peso molecolare permettendone la separazione;
  • nella terza fase l’abbassamento della temperatura consente la formazione di nuovi legami di idrogeno tra le catene di acido ialuronico a baso e alto peso molecolare dando così luogo a complessi ibridi cooperativi di acido ialuronico stabili e senza modificazioni chimiche.

 

I vantaggi delle formulazioni ibride

La tecnologia NAHYCO® HYBRID TECHNOLOGY di IBSA permette di ottenere formulazioni ibride di acido ialuronicoelevatissima concentrazione, 3,2% di acido ialuronico rispetto alle precedenti formulazioni al 2%, che costituiscono la seconda generazione di acido ialuronico.

Le formulazioni ibride di HA presentano una maggiore resistenza alla degradazione enzimatica e quindi una lunga persistenza e sono in grado di riprodurre le proprietà fisiche e meccaniche, ammortizzanti e viscoelastiche, del liquido sinoviale sano grazie all’impiego di acido ialuronico ad elevata purezza, ottenuto per biofermentazione e non per estrazione da animale, simile a quello presente nel corpo umano e privo di qualsiasi modifica chimica.

La bassa viscosità delle formulazioni ibride consente di veicolare con facilità alte concentrazioni di acido ialuronico senza compromettere la facilità di iniezione e rende possibile l’utilizzo di aghi sottili, migliorando così la compliance del paziente. La tecnologia NAHYCO® si applica principalmente all’acido ialuronico, ma può essere estesa anche a miscele di acido ialuronico ad alto peso molecolare con altri polimeri della stessa famiglia (glicosaminoglicani o GAG).

Grazie all’intensa attività di ricerca e sviluppo e all’applicazione della tecnologia NAHYCO®, IBSA ha unito in complessi ibridi l’acido ialuronico ad alto peso molecolare e un nuovo glicosaminoglicano, la condroitina sodica, anch’essa biofermentativa che svolge un ruolo analogo a quello dell’acido ialuronico a basso peso molecolare.

Il risultato è l’ottenimento di una nuova formulazione, l’acido ialuronico ibrido combinato, considerato la terza generazione di HA, altamente innovativa che presenta ottimali caratteristiche di durata e reologia.