Media partnership, una strategia win-win

0
383
win-win cphi
Win-win Situation - Business Concept

Una media partnership è la collaborazione tra l’organizzatore di un evento e un editore. Il primo organizza l’evento, il secondo lo comunica al proprio target, usando tutti i mezzi digitali e cartacei a disposizione. Si tratta di una collaborazione cosiddetta “win-win”, cioè vincente per entrambi. Perché?

Media partnership: una strategia win-win

La media partnership inizia perché l’organizzatore di un evento ha bisogno di promuoverlo presso un pubblico ampio, ma anche coerente con l’argomento dell’evento stesso. Chi si occupa di digital marketing sa che la lead generation non è affatto un’attività semplice né scontata (e nemmeno economica): ecco perché per l’organizzatore di un evento o una fiera di settore è più facile appoggiarsi a chi già possiede un notevole database, piuttosto che cercare di ricrearlo da zero.

Quali sono gli strumenti che un media partner può proporre all’organizzatore dell’evento?

  • Funnel marketing: uno strumento per la media partnershipVisibilità sul proprio sito web, con banner e articoli del blog
  • Post sui social media, nativi o a pagamento
  • Newsletter tematiche distribuite alle proprie liste di utenti.

La scelta della strategia dipende ovviamente dal budget a disposizione e dalla tipologia dell’evento. Può dunque andare da un semplice banner sul sito web alla creazione di un vero e proprio funnel di marketing, che sfrutti tutte le opzioni citate prima per creare una strategia completa. In ogni caso, l’editore offre all’organizzatore dell’evento il proprio pubblico come destinatario delle azioni promozionali. Più il pubblico è ampio, ma soprattutto coerente con il tema e gli obiettivi dell’evento, e più sarà efficace la collaborazione.

I vantaggi non sono tutti per l’organizzatore. Anche per l’editore la media partnership con l’evento può essere preziosa. Questo vale soprattutto nel caso dell’editoria di settore, che si rivolge allo stesso pubblico che sarà presente all’evento. La presenza del logo dell’editore sul sito dell’evento aumenta la sua autorevolezza. Inoltre, soprattutto in occasioni internazionali, stringere una media partnership con la fiera è indice di un ruolo di primo piano nel panorama editoriale nazionale e internazionale.

Come trovare il partner giusto: le fiere di settore

Le fiere sono un’occasione imperdibile per le aziende. Permettono infatti di incontrare potenziali clienti e partner in un ambiente rilassato e ricco di opportunità. Ci sono gli incontri formalizzati, come gli appuntamenti fissati in agenda e le presentazioni, ma durante i giorni fieristici non mancano nemmeno occasioni spontanee di networking.

Perché partecipare a una fiera? Per gli espositori, l’obiettivo è generare nuovi contatti e opportunità di vendita, ma anche lanciare i nuovi prodotti, aprirsi ai mercati internazionali, trovare nuovi distributori o agenti. Scopo dei visitatori è invece entrare in contatto con nuovi venditori o fornitori. Si va in fiera anche per avere una panoramica globale del mercato, per avere un contatto diretto con un fornitore, per scoprire i nuovi prodotti e servizi e le tecnologie più all’avanguardia.

Il successo di un evento dipende però in ultima battuta dai partecipanti che riesce a raccogliere. Ecco perché sfruttare una media partnership con un editore seguito e noto nel suo settore è la scelta giusta per comunicare al meglio l’evento o la fiera che si organizza.

Un esempio: MakingLife e CPhI Worldwide

MakingLife ha tra i propri target il settore dell’indotto farmaceutico e non poteva mancare come media partner della più importate fiera dell’industria farmaceutica a livello globale con oltre 1.400 espositori: CPhI Worldwide.

All’edizione 2021, che si svolgerà a Milano dal 9 all’11 novembre, saranno rappresentati oltre 170 Paesi del mondo. Si tratta di una straordinaria occasione di visibilità per le aziende dell’indotto farmaceutico. Ecco perché CPhI ha scelto MakingLife come media partner autorevole, capace di comunicare con le aziende pharma italiane e internazionali per dare luce all’evento.