Gli 11 trial che lasceranno il segno nel 2024 – Tecnologie innovative

Nature Medicine ha interrogato 11 esperti ricercatori per capire quali studi clinici avranno il maggior impatto nel 2024. Ecco le loro risposte sugli studi che sfruttano le metodologie più avanzate.

0
143

In un articolo intitolato “11 clinical trials that will shape medicine in 2024” Nature Medicine illustra le risposte di 11 esperti ricercatori cui è stato chiesto si indicare quali studi clinici sono destinati ad avere il maggior impatto nel corso del 2024. Questo articolo presenta due importanti studi che sfruttano tecnologie innovative: l’uso del “base editing” per abbassare in modo duraturo il colesterolo LDL, e il trapianto di cellule staminali embrionali umane in pazienti con morbo di Parkinson. Lo studio sulla ipercolesterolomia, in particolare, è il primo trial clinico al mondo sul “base editing” in vivo, finalizzato a sviluppare una terapia a ciclo unico per abbassare in modo permanente il colesterolo LDL.

Il base editing per l’ipercolesterolemia

Amit Khera: Vice President of Genomic Medicine at Verve Therapeutics, a cardiologist at Brigham and Women’s Hospital and a lecturer at Harvard Medical School, Boston, MA, USA

Il “base editing”, la più recente tecnica di editing genomico, in grado di modificare chimicamente una singola base in un punto specifico del DNA, è protagonista di un’importante sperimentazione mirata a PCSK9 (proprotein convertase subtilisin/kexin Type 9) per abbassare in modo duraturo il colesterolo LDL (low-density lipoprotein). Lo studio VERVE-101 è il primo trial clinico su un farmaco sperimentale per la modifica delle basi in vivo, progettato come trattamento a ciclo unico per infusione endovenosa, inattivante PCSK9 nel fegato per ridurre in modo duraturo la malattia. I componenti di VERVE- 101 sono un mRNA che codifica una base adenina e un RNA guida, confezionati all’interno di una nanoparticella lipidica e somministrati per infusione endovenosa. I risultati intermedi dello studio, condotto su 10 pazienti, sono stati presentati all’American heart association’s scientific sessions nel 2023 e hanno mostrato che i tre pazienti che hanno ricevuto le due dosi più alte di VERVE-101 hanno registrato le maggiori riduzioni dei livelli di LDL-C (low-density lipoprotein cholesterol) e di proteina PCSK9. I due pazienti che hanno ricevuto 0,45 mg/kg di farmaco hanno registrato riduzioni dell’LDL-C rispettivamente del 39% e del 48% e della PCSK9 del 47% e del 59%. L’unico paziente del gruppo 0,6 mg/kg ha registrato una riduzione dell’LDL-C del 55% e della PCSK9 dell’84%.

Cellule staminali per il Morbo di Parkinson Malin

Parmar:  Professor at the New York Stem Cell Foundation and a Robertson Investigator and is a research team manager in Developmental and Regenerative Neurobiology at Lund University, Lund, Sweden

Lo studio STEM-PD prevede il trapianto di neuroni dopaminergici derivati da cellule staminali embrionali umane nel cervello di pazienti di 50-75 anni di età con malattia di Parkinson moderata. Questo studio è importante sia perché è la prima terapia con cellule staminali embrionali umane che viene sperimentata nella malattia di Parkinson, sia perché i pazienti arruolati sono persone con malattia moderata, che hanno le maggiori possibilità di beneficiare della stessa. STEM-PD è uno studio multicentrico (Svezia e Regno Unito) a braccio singolo (solo trattamento) che valuterà la sicurezza di dosi crescenti di progenitori di dopaminergici derivati da cellule staminali. I ricercatori applicheranno un design stepwise nel quale quattro pazienti saranno inizialmente trapiantati con la prima dose del trattamento e successivamente, una volta che tutti e quattro i pazienti avranno completato un follow-up di 6 mesi, verrà eseguita una valutazione per determinare se gli ultimi quattro pazienti dovrebbero ricevere la stessa dose o una dose più elevata (doppia). La ricerca è ancora in fase 1: i primi pazienti hanno ricevuto il trattamento a febbraio 2023 e i risultati preliminari dovrebbero essere disponibili entro la fine di quest’anno.


Scopri gli altri trial che lasceranno il segno nel 2024:

Gli 11 trial che lasceranno il segno nel 2024 – Gestione dei tumori
Gli 11 trial che lasceranno il segno nel 2024 – Vaccini e prevenzione
Gli 11 trial che lasceranno il segno nel 2024 – Tecnologie digitali e IA